Affitti: a Milano i proprietari non fanno sconti nonostante la crisi

Affitti ancora su nel corso del 2010 a Milano, dove i prezzi delle locazioni sono cresciuti del 2, 4%, a ritmi più sostenuti del tasso d’inflazione (1, 5% istat)

Secondo l’analisi condotta dalla divisione studi di idealista.it su un offerta di 3626 immobili del capoluogo meneghino ora il prezzo medio delle immobili in città è di 14, 7 euro/m²

Anche se il canone per un appartamento di 75 m2 - lo standard dell’offerta cittadina – supera mediamente i 1.100 euro al mese, l’anno appena trascorso ha segnato un ritorno d’interesse per gli affitti, incentivati dalla stretta creditizia operata dalle banche e il conseguente mancato acquisto di case

Tra i quartieri che salgono, fiera-de angeli (16, 2%; 16, 5 euro/m²) hanno registrato la crescita maggiore negli ultimi dodici mesi, seguiti da greco-turro (8, 6%; 13 euro/m²), spinta dalla “migrazione” di tanti studenti universitari verso la bicocca, e città studi-lambrate (6%; 14, 3 euro/m²), quartiere sempre universitario ma “di lusso”

In terreno positivo anche lorenteggio-bande nere (3, 3%; 12, 2 euro/m²) e chiesa rossa-gratosoglio (0, 2%; 12, 3 euro/m²), rimasta sugli stessi valori di un anno fa

9 delle 14 zone monitorate hanno registrato variazioni a ribasso: per comasina-bicocca (-0, 5%, 11, 8 euro/m²), corvetto-rogoredo (-1, 4%; 12 euro/m²) e famagosta barona (-1, 7%; 13, 1 euro/m²) si è trattato di semplici aggiustamenti

I cali veri sono diffusi a livello cittadino, a partire da certosa (-2, 8%), il quartiere più economico della città con i suoi 12 euro/m², alle vie del centro (-4, 3/; 20, 3 euro/m²) dove i metri quadri invece valgono oro

Chiudono i saldo negativo porta vittoria (-4, 6%; 15 euro/m²), navigli-bocconi (-5, 2%; 15, 6 euro/m²), forlanini (-9, 4%; 12, 1 euro/m²) e garibaldi-porta Venezia (-12%; 14, 7 euro/m²)
Secondo Vincenzo de Tommaso, portavoce di idealista.it “con il nuovo anno è ipotizzabile un incremento dell’offerta di locazioni da parte dei proprietari che hanno preferito il rendimento sicuro degli immobili a una compravendita con la prospettiva di dover concedere forti sconti. La formula della cedolare è destinata a rafforzare questa tendenza aprendo il mercato e rendendolo più concorrenziale a vantaggio dei locatari. In questa situazione aumenteranno le richieste di negoziabilità. Andranno ruba gli immobili con un buon rapporto qualità prezzo”

Nota metodologica: il presente rapporto semestrale riguardante il mercato degli affitti a Milano è basato su un campione di 3.626 abitazioni presenti nel database del portale idealista.it

Gli immobili sono distribuiti in 18 zone della città ciascuna delle quali, per essere rilevata statisticamente, deve presentare un numero di annunci non inferiore a 50, il che permette una sufficiente standardizzazione dei risultati

Temi correlati: affitti Milano

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here