Arriva il decretone per tutelare la salute del cittadino

27 articoli per promuovere lo sviluppo del paese rendendo più alto il livello di tutela della salute in Italia. Sono quelli contenuti nel decretone, che sarà presentato venerdì al consiglio dei ministri e che contiene varie norme per tutelare il cittadino. Dalla stretta sul gioco d'azzardo, alle multe sui tabaccai che vendono sigarette ai minorenni, a un maggior controllo sui prodotti congelati, ecco in breve le norme del decreto

Elenchi lea. Saranno aggiornati i livelli essenziali di assistenza (lea) in particolare per quanto riguarda le persone affette da malattie croniche, da malattie rare, nonché da dipendenza da gioco d'azzardo patologico"

Dirigenti asl. Maggior trasparenza per le nomine dei direttori generali delle aziende e degli enti del servizio sanitario regionale, che dovranno inoltre rispondere a determinati requisiti. Viene introdotto l'obbligo di pubblicazione online dei prezzi dei beni acquisiti dalle aziende. Sarà inoltre previsto un controllo tracciabilità per le attività svolta dai medici fuori dagli ospedali

Videopoker. Le macchinette per il gioco d'azzardo dovranno essere ospitate in locali lontani almeno 500 metri da scuole e strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio assistenziale e luoghi di culto

Tassa sulle bibite. Verrà introdotta una tassa sulle bibite analcoliche e i superalcolichi con zuccheri aggiunti e edulcoranti

Tabacco ai minorenni. I tabacchi che venderanno le sigarette ai minorenni incorreranno in multe fino a 1000 euro, che arriveranno a 2000 in caso di recidiva, per cui è prevista anche la sospensione per tre mesi della licenza all'esercizio dell'attività

Tariffario: verrà introdotto l'obbligo di un tariffario delle aziende che preveda per ogni prestazione un importo minimo e un importo massimo

Certificato medico per la palestra. Nonostante la norma sia contenuta nella bozza, il ministero ha assicurato che non sarà presente nella versione definitiva l'obbligo di sottoporsi ad una visita specialistica per realizzare attività sportiva di livello non agonistico. La competenza resta nelle mani del medico di famiglia

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here