Autocertificazione di residenza, che cos’è e come si fa

L’autocertificazione di residenza è quella dichiarazione con la quale si attesta in maniera autonoma di risiedere in un certo Comune e a un certo indirizzo. Essa, di fatto, sostituisce il certificato di residenza.

Come evidenziato da un articolo dello Studio Cataldi, per redigere l’autocertificazione di residenza è sufficiente utilizzare un foglio bianco e sottolineare di essere consapevoli delle sanzioni penali previste in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci. Bisogna inserire i propri dati anagrafici, indicare il Comune e l’indirizzo di residenza. E’ necessario poi allegare la fotocopia del proprio documento di identità.

L’autocertificazione di residenza può essere estesa al domicilio. In questo caso è necessario specificare anche il luogo in cui il dichiarante ha stabilito la sede principale dei propri affari e interessi.

L’autocertificazione di residenza, inoltre, permette di attestare lo stato di famiglia, ossia la composizione del proprio nucleo familiare. Per fare ciò bisogna indicare il cognome, il nome, il luogo e la data di nascita di tutti coloro che fanno parte del nucleo familiare, specificando il rapporto di parentela.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here