Bolla immobiliare, la cina ha paura. E noi?

La cina non ha mai avuto paura come ora. L'inflazione e lo scoppio di una bolla immobiliare senza precedenti sono i due timori più grandi di pechino, che per la seconda volta in due mesi, ritocca i tassi verso l'alto

Se dicembre è questo, il 2011 sarà l'anno caratterizzato da una politica monetaria "pruedente". I crucci del presidente wen jabao da tenere a freno: l'aumento record dell'jnflazione negli ultimi 28 mesi che chiude con il record del 3, 3% cioè 30 punti in più rispetto alle stime del governo

Ma la prima preoccupazione resta la bolla immobiliare, alimentata dall'iniezione di liquidità in dosi massicce per fronteggiare la crisi economica

Dopo tre anni senza ritocchi, quindi, la cina rialza per due volte i tassi in due mesi. La previsione degli analisti è che la mossa non avrà rilevanti ripercussioni sui mercati internazionali

Per prima bank of america, che pensa che l'impatto sarà modesto, perchè atteso

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here