Britney Spears vende la sua casa a metà del prezzo iniziale: ecco dove ha sbagliato (fotogallery)

A volte anche la vita dei vip può fornire importi spunti per il mondo immobiliare. La vendita della casa di Britney Spears è un esempio perfetto di cosa non fare se si vuole vendere il proprio immobile e concludere un buon affare. La regina degli eccessi ha infatti "svenduto" la sua mansione di lusso a Beverly Hills per un 45% in meno del suo prezzo iniziale, dopo aver abbassato il prezzo per ben sei volte. Tutto ciò per avere commesso cinque fatali errori

1) avere comprato l'immobile invece di affittarlo- Britney Spears comprò la sua villa nel 2007- un anno dopo il suo chiacchierato divorzio- ad un prezzo di 6, 75 milioni di dollari. Il momento non era certo il più idoneo per effettuare un acquisto, considerando che in quell'anno il prezzo degli immobili negli Stati Uniti era alle stelle: una valorizzazione del 200% in soli 10 anni. La scelta migliore sarebbbe stata affittare una casa invece di comprarne una

2) situazione personale- la cantante viveva un periodo difficile sul piano personale, professionale ed anche economico. Non certo un buon momento per acquistare una villa di quel valore. Prova di ciò è il fatto che più tardi dovette vendere anche la sua villa di Malibú, anche in questo caso con delle perdite non indifferenti

3) una scelta poco felice del luogo- nella sua nuova mansione la spears cercava pace e tranquillità, ma l'unica cosa che trovò fu un nugolo di paparazzi accampati giorno e notte davanti alla sua abitazione

4) prezzo iniziale di vendita sbagliato- a settembre del 2008, la Spears decise di mettere ordine nella sua vita e vendere la sua casa. Nonostante il prezzo delle abitazioni negli Stati Uniti stesse già cominciando a scendere, mise sul mercato la casa per 7, 6 milioni di dollari (pvverp un 17% in più rispetto a quanto pagato per acquistarla). Mauricio Umansky, co-fondatore del broker immobiliare the agency assicura che la scelta giusta sarebbe stata quella di scegliere un prezzo inferiore per rendere più attrattiva la mansione agli occhi dei compratori e stimolare così una vera e propria vendita al miglior offerente

5) continue rettifiche del prezzo e agenti incompetenti- invece di aggiustare il prezzo a quello del mercato, la Spears decise di mantenerlo alto. Questa fu una delle ragioni per cui la casa è rimasta in vendita per ben quattro anni, per poi essere acquistata per 4, 47 milioni di dollari, ovvero, il 45% in meno del prezzo iniziale. La cantante cambió diverse volte il proprio agente immobiliare perché non fu capace di suggerirle un buon prezzo, né tantomeno di sfruttare il potenziale positivo del nome della cantante

Secondo gli esperti, se la spears avesse indovinato il prezzo iniziale la mansione si sarebbe venduta per poco più di sei milioni di dollari ( e non per poco più di quattro). Il venditore cerca sempre di fissare un prezzo superiore al reale valore dell'immobile, mentre in un mercato dove i prezzi sono in ribasso, la cosa migliore è pensare nel prezzo che l'immobile avrà tra sei mesi. In questo modo si rende la casa attraente per i possibili compratori

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here