Carlo Apollo, il designer che trasforma vecchie travi in disuso in opere d'arte

Carlo Apollo non è un artigiano come tutti gli altri, ma un designer capace di trasformare una vecchia trave di legno ormai in disuso in una vera e propria opera d'arte. Dalla sua bottega di Milano, escono pavimenti in legno dalle mille cromature che nel corso degli anni hanno adornato le sale più belle delle ville più importanti del mondo.

Con alle spalle una solida esperienza nel campo della lavorazione del marmo, Carlo Apollo ormai nel lontano 1978 fondò la linea API (Antichi Pavimenti Italiani) che inizialmente si occupò, come spiega lui stesso a idealista/news, della "replica del pavimento antico italiano ed europeo, soprattutto degli antichi lotti francesi ed inglesi". Con il tempo la quantità di pavimento originale antico che offriva il mercato è andata sempre più diminuendo, così "abbiamo cominciato a pensare di fare delle repliche dei pavimenti storici utilizzando legno nuovo, antichizzato con le tecniche acquisite con la precedente lavorazione del marmo. Abbiamo poi ulteriormente migliorato la nostra produzione attraverso la trasformazione di vecchie travi in disuso".

Un punto di inflessione è stato poi l'introduzione nella lavorazione del colore, "che consente di dare maggiore risalto all'ornato, che diversamente sarebbe spento perché la maggior parte dei colori sono marroni.

Il processo di creazione del pavimento intarsiato

Dopo tanti anni di esperienza, la creazione di un nuovo pavimento intarsiato può avvenire in tempi che vanno dai tre ai cinque mesi. Il processo di creazione è complesso e laborioso e parte dall'assegnazione delle essenze e dei colori a ogni parte del disegno. "Si avrà un disegno colorato dove ci saranno cinque o sei colori che corrispondono alle cinque o sei essenze diverse da cui sarà composto il pavimento. Il disegno viene poi stampato in scala 1:1 e viene tagliato tante volte quante sono le essenze che lo compongono. Ogni pezzo viene poi assemblato e pressato su un supporto. Viene poi calibrato, lucidato e patinato con la rifinitura richiesta dal cliente".

Nello showroom di Carlo Apollo a Milano è presente una collezione di circa sessanta modelli intarsiati che vengono utilizzati come base di un prodotto che alla fine deve essere "unico e originale e adattato alle richieste del cliente e della sala in cui viene esposto". Nel laboratorio di Carlo Apollo lavorano oggi dieci persone: "tre sono addette al taglio e al traforo e sette all'assemblaggio, mentre io mi occupo del design e della parte tecnica"

Un pavimento per adornare le ville più importanti

Il costo finale di un pavimento intarsiato parte dai "300 euro al m2 fino ad arrivare a 3mila, 4mila o anche 5mila euro/m2, a seconda del materiale che viene utilizzato". I pavimenti adornano ad oggi i locali più differenti, tanto in Italia come all'estero. "Tra i lavori più importanti - ricorda Carlo Apollo - posso citare alcune parti del pavimento del palazzo presidenziale della Repubblica Cecena, ma anche delle importantissime ville private in Cina e due sale dell'edificio più importante della Russia a Mosca".

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here