Che cosa succede a unicredit?

Unicredit, il primo gruppo bancario italiano, ieri è stata protagonista di uno storico crollo in borsa, con una caduta del 14, 45% che ha affossato piazza affari. Il tonfo è conseguenza della necessità di un aumento di capitale di 7, 5 miliardi che ha messo sotto stress il titolo. Che cosa succede alla più importante banca italiana?

Unicredit è una delle banche italiane che devono ricapitallizarsi e portare il proprio core tier al 9% entro luglio 2012. Il core tier è il capitale fisso che ogni istituto deve sempre avere come base. È stata l'unione europea a decidere, lo scorso ottobre, la ricapitalizzazione delle banche

Scopri la lista delle banche italiane che devono ricapitalizzarsi

Ma l'amministratote delegato di unicredit, Federico ghizzoni, smorza i toni ed è fiducioso che l'operazione di aumento di capitale da 7, 5 miliardi si concluderà con successo. In una intervista al sole 24 ore all'indomani sul tonfo in borsa, l'ad ritiene che "l'aumento sarà sostanzialmente tutto sottoscritto dal mercato" e non si dice sorpreso dalla caduta del titolo in borsa trattandosi di una "reazione tecnica che ci si poteva aspettare"

Considerato che i soci stabili garantiranno la sottoscizione del 24% dell'aumento e che il prezzo vantaggioso spingerà anche la parte retail, il manager crede che "una buona parte dell'aumento possa considerarsi gia 'prenotato'. In questo modo, sostiene, a partire da febbraio unicredit si consoliderà come leader in europa e il credito potrà tronare a fluire per famiglie e imprese

Staremo a vedere

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here