Chiamare col cellulare in Europa, dal 15 maggio costerà di meno

Dopo l’abolizione del roaming nel 2017, dal 15 maggio per tutte le chiamate internazionali e i messaggi di testo all'interno della Ue verrà applicata una nuova tariffa massima.

Per tutti gli operatori telefonici, infatti, è stato imposto l’obbligo di porre un tetto massimo dei prezzi per chiamate e messaggi internazionali sia su rete fissa che mobile. I consumatori che effettuano chiamate dal loro Paese verso un altro Paese Ue pagheranno un importo non superiore a 19 centesimi (+Iva) al minuto e di 6 centesimi (+Iva) per sms.

Il prezzo non include l'Iva perché questa imposta varia nei diversi stati (dal 17% al 27%). Le nuove norme per le chiamate internazionali intervengono sulle grandi differenze di tra gli Stati membri. In media, il prezzo standard di una chiamata intra-Ue da rete fissa o mobile era triplo rispetto a quello di una chiamata nazionale, mentre il prezzo standard di un messaggio sms intra-Ue era oltre il doppio rispetto a quello di un sms nazionale.

In alcuni casi, il prezzo standard di una chiamata intra-Ue può essere fino a dieci volte superiore al prezzo standard delle chiamate nazionali. Saranno gli operatori delle telecomunicazioni in tutta la Ue a dover fornire ai consumatori le informazioni sui nuovi massimali.

Va sottolineato, però, che se i consumatori dispongono già di un pacchetto che comprende un pacchetto fisso di chiamate e/o sms internazionali nella Ue per un prezzo fisso, il tetto massimo non si applica.

In circostanze eccezionali le autorità nazionali di regolamentazione per le comunicazioni elettroniche possono concedere all'operatore una deroga rispetto alla regolamentazione dei prezzi. La deroga è “eccezionale e riguarda gli operatori specializzati nelle chiamate internazionali o che presentano un margine di profitto molto basso sui prezzi praticati sul mercato interno”.

Le norme si applicheranno in tutti i 28 paesi della Ue e presto anche in Norvegia, Islanda e Liechtenstein. Il massimale è limitato all'utilizzo personale, vale a dire per i clienti privati. I clienti commerciali sono esclusi da questa regolamentazione dei prezzi, dato che numerosi fornitori già propongono offerte speciali più convenienti.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here