Consigli per gli affitti

Sono 750mila le famiglie italiane cui è scaduto il contratto d'affitto e non possono sopportare aumenti. Non tutte rientrano nei requisiti per gli alloggi a canone sociale o calmierati. E anche tra coloro che ne avrebbero diritto c'è chi, per mancanza d'offerta non può ottenere l'alloggio (vedi notizia). Il quadro degli affitti in Italia, secondo la
Uil,
Non è affatto buono. Cosa fare per migliorarlo?

I membri dello iut (unione internazionale degli inquilini) sollecitano i governi a favorire la costruzione e l'accesso ad alloggi in affitto a prezzi accessibili attraverso vari strumenti:

  • Ridurre le sovvenzioni, come sgravi fiscali, per i proprietari di casa
  • Programmare un minimo del 33% di alloggi in locazione, sul numero totale a livello nazionale, di cui il 50% dovrebbe essere di edilizia residenziale pubblica
  • Stimolare l'offerta di alloggi a prezzi accessibili in locazione, con l'assegnazione di finanziamenti statali e /terreni di proprietà comunale
  • Intervenire contro la segregazione e per la coesione sociale, stimolando la diversità di tipologie abitative locali e il possesso delle abitazioni, anche attraverso lo sviluppo di ampie zone di bassa qualità alloggi in locazione con la rigenerazione urbana e la riqualificazione
  • Favorire la qualità abitativa, almento tanto quanto la quantità
  • Stimolare lo sviluppo di alloggi per gli anziani e di alloggi per la cura e il sostegno
  • Nella ue: la politica abitativa dovrebbe rimanere una competenza degli stati, agli stati nazionali deve essere consentito di mantenere le caretteristiche abitative nazionali ampliando l'accesso ad un alloggio sociale per un numero maggiore di cittadini

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here