Coronavirus e disoccupazione, come cambia l'offerta di lavoro?

Come cambia la ricerca di lavoro in piena emergenza sanitaria? Secondo Banca d’Italia si rileva un calo senza precedenti: analizzando i dati web si può ipotizzare nei prossimi mesi una tendenza all’aumento del tasso di disoccupazione.

Secondo quanto riportato da Via Nazionale, a partire dal mese di marzo 2020, è difficile valutare ex ante l'impatto di modalità alternative quali i colloqui a distanza sulla misurazione delle dinamiche del mercato del lavoro, e in particolare sulla loro piena comparabilità nel tempo, creando difficoltà nello stabilire il corretto tasso di disoccupazione per i prossimi mesi.

Nell'attuale fase ciclica, è molto probabile poi che i costi connessi alla ricerca di un impiego aumentino notevolmente a causa delle misure di distanziamento sociale. Insieme alla contrazione della domanda di lavoro, potrebbe pertanto verificarsi una forte riduzione dell'offerta di lavoro e un aumento dello scoraggiamento.

Per capire l’evoluzione della domanda, si sono analizzate le serie storiche mensili sull'incidenza della ricerca di lavoro tramite il Google Index (GI), ottenuto come la somma dei sottoindici per le parole chiave "offerte di lavoro", "indeed" e "subito lavoro" (le ultime due parole identificano popolari motori di ricerca di lavoro) e selezionando le sole ricerche che sono classificate nella categoria “Istruzione e Lavoro”.

Quello che si è rilevato è che il dato del GI di marzo 2020 segnala una forte riduzione dell'attività di ricerca di lavoro. L'improvvisa riduzione dell'indicatore potrebbe in linea di principio essere dovuta a un aumento dell'attività di ricerca complessiva sul motore di ricerca a seguito dell'epidemia di Covid-19, ad esempio perché una maggiore disponibilità di tempo libero da trascorrere in casa può aver determinato un aumento dell'attività di ricerca su Google di parole chiave non correlate alla ricerca di lavoro, facendo salire il denominatore dell'indice.

L’andamento di tali ricerche potrebbe però essere predittivo di un momento di depressione per l’occupazione.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here