Da bunker a “chiringuito” sulla spiaggia, casa, negozio o cuccia per il cane (Fotogallery)

L’Albania è il Paese dei bunker. Si calcola che durante i 40 anni del regime del dittatore comunista Enver Hoxha (1941-1985) sono stati costruiti circa 750.000 bunker, uno ogni quattro abitanti.

Hoxha era convinto che il suo Paese dovesse fronteggiare un’imminente invasione da parte degli Alleati e per tale ragione aveva deciso disseminare strade, campi, montagne e perfino spiagge di piccoli rifugi di cemento e acciaio in grado di consentire alla popolazione di sopravvivere in caso di massicci bombardamenti.

Tre decenni dopo la morte del dittatore, la maggior parte di questi bunker cadono a pezzi, come ha mostrato il fotografo David Galjaard nella sua serie “Concresco”. Alcuni sono stati smantellati per vendere l’acciaio in cambio di pochi dollari. Altri, quelli sulle spiagge, sono stati trasformati in bar.

Alcuni sono utilizzati dalle aziende come magazzini e molti di quelli che si trovano vicino alle abitazioni sono stati trasformati in bagni, altri, se sufficientemente grandi, in vere e proprie case. Capita anche che vengano sfruttati come cuccia per il cane.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here