Da Foster a Gaudì: gli edifici che non sono mai stati costruiti

La storia dell’architettura è piena di progetti falliti per vari motivi: crisi finanziaria, sfortuna e a volte anche arroganza. Ecco alcuni degli edifici progettati da grandi architetti che non hanno mai visto la luce.

La torre di Chicago, Santiago Calatrava

Lo skyline di Chicago sarebbe stato molto diverso se l’architetto spagnolo Santiago Calatrava avesse visto costruito nel 2005 il grattacielo che aveva progettato: 444 metri di altezza, a forma di spirale e realizzato in acciaio e vetro. La crisi finanziaria del 2007 ha spazzato via questo progetto.

Manhattan Dome, di Buckminster Fuller e Shoji Sandao

Nel 1960 l’ingegnere inventore Buckminster Fuller ha ideato una cupola sulla città di Manhattan con l’idea di ridurre l’inquinamento e regolare il tempo. L’esterno di questa cupola doveva essere realizzata con con vetro e una placcatura in alluminio per ridurre i riflessi del sole, ma permettere comunque l’ingresso della luce.

The Mile High Illinois, di Frank Lloyd Wright

The Mile High Illinois era un grattacielo progettato nel 1956 che sarebbe dovuto essere quattro volte più alto di quello più elevato del mondo in quel momento. L’idea era quella di costruirlo a Chicago. Si tratta forse del più famoso edificio mai costruito.

Cenotafio di Newton dell’architetto Boullée

Il progetto più famoso dell’architetto Étienne Louis Boullée è il Cenotafio per Isaac Newton, i cui disegni e schizzi sono conservati presso la Biblioteca Nazionale di Francia. Questo disegno rappresenta una delle icone dell’architettura definita visionaria. Il Cenotafio doveva essere una sfera di 150 metri di altezza con una base circolare e coperta da cipressi. Anche se la struttura non è mai stata costruita, il suo design è stato registrato e diffuso negli ambienti professionali.

Il Palazzo dei Soviet, di Boris Iofan

E’ stato un progetto proposto dall’Urss nel 1930 per Mosca, ma non è mai stato realizzato. Doveva essere un colossale edificio amministrativo che avrebbe dovuto rappresentare il monumento dello Stato socialista. Il progetto, disegnato da Boris Iofan, di 415 metri doveva dar vita all’edificio più alto del mondo e sulla sua cima doveva essere posta una statua di Lenin di 100 metri. Dopo la Seconda Guerra Mondiale il progetto è stato fermato.

Lo Stadio Olimpico di Tokyo, di Zaha Hadid

Doveva essere molto moderno, con un design pieno di curve e molto costoso. Questo progetto pensato per le Olimpiadi del 2020 ha avuto molti detrattori, secondo i quali rischiava di ipotecare il futuro di molte generazioni.

L’hotel attrazione di Antonio Gaudì

Questo progetto futuristico ideato nel 1908 per New York sarebbe dovuto essere alto 380 metri e avrebbe dovuto avere la stessa dimensione dell’Empire State Building. Poco altro si sa di questo progetto. Si dice che il luogo in cui doveva nascere l’hotel è lo stesso in cui è stato costruito il World Trade Center.

Coney Island Globe Tower di Samuel Friede

Questo edificio era il sogno di Samnuel Friede. Proposto nel 1906 era caratterizzato da una sfera di 213 metri con molte piante, ristoranti e giardini. Il suo problema è stato la spesa necessaria per realizzarlo.

La Quarta Grazia o la nuvola, di Will Alsop

Questo progetto, che ha vinto un concorso per l’architettura nel 2002, prevedeva la costruzione del quarto edificio vicino alle Tre Grazie di Liverpool: il Royal Liver Building, il Cunard Building e l’edificio di Port of Liverpool. Doveva essere una mix tra museo e affitto di spazi commerciali.

La torre della Russia, di Foster e parnets

Con 600 metri di altezza e uno spazio per 25.000 persone, la Torre della Russia doveva essere una città verticale e uno dei grattacieli più efficienti e più alti del mondo. Secondo il piano, la torre avrebbe dovuto avere 118 appartamenti, 101 ascensori e un parcheggio sotterraneo per ospitare 3.680 auto. Il progetto è stato annullato per mancanza di fondi, a causa della crisi economica.

Nakheel Harbour and Tower, di Woods Bagot

Nakheel Harbour and Tower è un altro progetto fallito a causa della crisi economica. Avrebbe dovuto avere un’altezza di un chilometro e doveva essere situato a Dubai. Il progetto sarebbe stato effettuato dalla società di consulenza Woods Bagot.

Monumento alla Seconda Guerra Mondiale, Alfred Easton Poor e Karl Illava

Doveva essere un monumento alla Seconda Guerra Mondiale e avrebbe dovuto ergersi a Central Park, New York.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here