Dal governo aiuti per i mutui ai giovani precari e disoccupati

Come abbiamo più volte sottolineato, per i giovani precari ottenere in questo momento un mutuo è diventata un’impresa difficilissima, nonostante siano tanti i giovani che avrebbero il desiderio di investire per acquistare la propria casa. Il governo monti ha deciso di attivare un nuovo fondo di garanzia per i giovani. Ecco di cosa si tratta

Tenendo inconsiderazione queste estreme difficoltà e il crescente numero di giovani disoccupati e precari, il nuovo governo monti ha deciso di attivare attraverso la manovra in discussione in parlamento un nuovo fondo di garanzia per i giovani, gestito dalla consap (concessionaria servizi assicurativi pubblici s.p.a. Che svolge le funzioni assicurative pubbliche, gestite in precedenza dall’ina)

Il fondo, voluto dal ministero della gioventù e dall’abi (associazione bancaria italiana), è dedicato ad agevolare i mutui sulla casa e partirà grazie ad un primo stanziamento di circa 50 milioni di euro. I soggetti indicati dalla misura sono le coppie di giovani sposi con meno di 35 anni e i genitori single con figli minorenni residenti in Italia anche se privi delle garanzie abitualmente richieste

Il fondo permetterà infatti anche a chi non ha un lavoro fisso di ottenere un mutuo: una soluzione che va sicuramente a favore di giovani coppie, lavoratori precari e single con figli piccoli a carico. Per accedere alle agevolazioni il mutuo non dovrà essere superiore ai 200mila euro e non deve trattarsi di un immobile di lusso. Invece la casa deve avere una superficie inferiore ai 90 metri quadrati e deve trattarsi della propria abitazione principale.
Per accedere ai finanziamenti bisogna compilare il modello di domanda presente sul sito della presidenza del consiglio dei ministri – dipartimento della gioventù, allegare la documentazione richiesta e recarsi presso le filiali dei soggetti finanziatori aderenti all’iniziativa

L'ufficio studi di mutuosulweb
In merito all'accesso al mutuo da parte dei giovani rileva come sia oggettiva la difficoltà da parte di questa categoria di persone ad accedervi. Molto potranno fare anche gli istituti di credito per migliorare la situazione, predisponendo prodotti ad hoc che prevedano criteri di ammissione meno stringenti e le diverse autorità pubbliche con interventi diversificati

Calcola qui il tuo mutuo

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here