Dl sviluppo, approvato il decreto che digitalizzerà la vita degli italiani

Crescita 2.0. Mai nome fu più appropriato per il decreto svluppo che - approvato dal consiglio dei ministri- ha come obiettivo quello di digitalizzare la vita dei cittadini in ogni aspetto: dalla pubblica amministrazione, alla scuola, alle aziende e alla sanità. Ecco le norme fondamentali del dl sviluppo

Documento digitale elettronico

Addio alla vecchia carta d'identità e alla tessera sanitaria, al suo posto arriverà un unico documento che consentirà di accedere più facilmente a tutti i servizi online della pubblica amministrazione

Pubbliche amministrazioni

Tutte le comunicazioni tra le diverse amministrazioni pubbliche e tra queste e i privati dovranno avvenire per via telematica. Tutte le procedure per l'acquisto di beni e servizi dovranno essere svolte per via telematica. I dati e le informazioni dovranno essere pubblicati in formato aperto (cd. Open data)

Pagamenti elettronici

Dal 1 gennaio 2014 commercianti e professionisti saranno obbligatia ad accettare pagamenti elettronici

Sanità

Al via il fse (fascicolo sanitario elettronico) che conterrà tutti i dati digitali di tipo sanitario e sociosanitario del cittadino

Scuole e università

Dall'anno accademico 2013-2014 verrà introdotto il fasciscolo elettronico dello studente universitario, a partire dallo stesso anno sarà possibile adottare libri di testo in versione esclusivamente digitale o abbinata alla versione cartacea

Giustizia

La digitalizzazione delle notifiche e delle comunicazioni giudiziaria assicurerà il mantenimento del principio di prossimità del servizio giustizia nei confronti di cittadini e imprese

Start up

Per la prima volta nell'ordinamento del nostro paese viene introdotta la definizione di impresa innovativa (startup) per le quali vengono stanziati nell'immediato 200 milioni di euro. Una volta a regime, la norma impengerà 110 milioni di euro ogni anno. Le detrazioni irpef per il 2013, 2014 e 2015 saranno uguali al 19% della somma investita

Banda digitale

Vengono stanziati 750 milioni per azzerare il digital divide tra nord e sud del paese

Infrastrutture

Il credito di imposta ires-irap per sarà pari al 50% del costo dell'investimento. La norma favorisce la realizzazione di nuove infrastrutture di importo superiore ai 500 milioni

Assicurazioni

L'ivass (istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) si occuperà della prevenzione amministrativa delle frodi nel settore dell'assicurazione della responsabilità civile. Vengono abolite nel codice delle assicurazioni private le clausole di tacito rinnovo previste dal contratto

Legge fallimentare

La comunicazione dei momenti essenziali della procedura fallimentare avverrà per via telematica

Anagrafe digitale

Istituita l'anagrafe nazionale della popolazione residente (anpr) che subentrerà all'indice nazionale delle anagrafi (ina) e all'anagrafe della popolazione italiana residente all'estero (aire). L'istat potrà effettuare ogni anno il censimento generale della popolazione e delle abitazioni, realizzando anche l'archivio nazionale delle strade e dei numeri civici

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here