Dove sono finiti i soldi degli investimenti immobiliari? in germania

Il 2012, in tutti i settori, è stato certamente l'anno della germania. Il paese è stato infatti l'unico a chiudere l'anno in terreno positivo e con il record occupazionale, mentre il resto d'europa era alle prese con cifre negative e prospettive di recessione. Anche in campo immobiliare la fiducia degli investitori si è concentrata su berlino, tanto che la crescita in investimenti residenziali è stata pari ad un incredibile +91%

Lo certifica un rapporto di bnp paribas real estate, che indica come l'ultimo trimestre del 2012 abbia dato un'accelerazione finale alla buona annata. Con un fatturato di 11, 4 miliardi di euro gli investimenti residenziali hanno pertanto segnato un risultato chiaramente in controtendenza rispetto al real estate europeo

Il 73% degli investimenti sono stati effettuati dai propri tedeschi, mentre il restante 27% è andato a investitori internazionali, che però sono in aumento e potrebbero scalare posizioni nel 2013

I timori di una bolla

Il mercato immobiliare tedesco, tradizionalmente misurato, è al centro di movimenti che hanno spinto verso l'alto i valori degli immobili, facendo temere lo sviluppo di una bolla immobiliare. Sebbene questo rischio non sia da sottovalutare, i valori immobiliare restano ancora al di sotto dei livelli di guardia e soprattutto non ci sono i segnali di una bolla del credito, un requisito fonsamentale per un processo speculativo nel mattone

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here