E se i monumenti più rappresentativi di New York venissero spostati nel deserto? (Fotogallery)

Nel film “Il pianeta delle scimmie'”(1968) abbiamo visto la Statua della Libertà arenata su una spiaggia come voluto dalla fantasia dello scrittore Pierre Boulle. Adesso, il fotografo e designer di New York Anton Repponen ha deciso di “spostare” alcuni tra i monumenti più rappresentativi di Manhattan, mettendoli in luoghi inospitali e isolati come deserti, oceani e montagne. Il risultato è, come minimo, curioso e impressionante.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here