Ecco perché lo spread affligge anche il mattone

La crisi del nostro debito pubblico potrebbe apparire a qualcuno un fatto lontano, ma invece le conseguenze che ne derivano si possono ritrovare in molti settori dell'economia. Il mattone è un tipico esempio: più lo spread aumenta e più si deteriora

Con l'aumento del differenziale tra i titoli italiani e quelli tedeschi si verifica infatti uno strano fenomeno. I titoli di stato a scadenza nel medio-lungo periodo diventano altamente convenienti, con rendimenti che in alcuni casi hanno raggiunto anche il 7%

Paradossalmente i rischi dell'economia italiana fanno la fortuna di chi compra titoli d stato: se non facciamo default o non entriamo in una spirale greca ci sono ampli margini di guadagno. Le banche, inoltre, che hanno visto ridursi notevolmente il loro raggio d'azione europeo, sono più che mai interessate a captare i risparmiatori. Nonostante i prestiti della bce, infatti, fanno fatica a trovare capitali sul mercato, perché il loro rischio è direttamente proporzionale a quello dell'Italia

Se le banche pagano più di prima, soprattutto attraverso i conti deposito, fanno pagare più caro il denaro prestato. Ecco dunque che negli ultimi 12 mesi l'Italia si è pericolosamente avvicinata al credit crunch, con la diminuzione massiccia di credito a imprese e famiglie

I mutui pertanto si fanno cari e difficili da ottenere. Il mercato immobiliare ristagna e cominciano a contrarsi compravendite e prezzi. Una volta che si è installata la tendenza negativa molti acquirenti, che del resto, anche quando vogliono comprare non ricevono un credito, devono per forza aspettare che i prezzi scendano ancora

Non tutti però sono vittime dei mutui. Chi la casa l'ha comprata negli scorsi anni, infatti, se la sta passando davvero bene, in quanto, se ha stipultao un mutuo a tasso variabile, con l'euribor ai minimi paga la rata più bassa di sempre

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here