Fare affari in Italia? in 86 paesi è meglio che da noi (classifica mondiale)

Fare affari in Italia non è una buona idea, secondo un rapporto mondiale sulla trasparenza dei mercati. Il nostro paese, tra quelli europei, è messo meglio solo della grecia, ma comunque dietro a mongolia, zambia, albania e marocco. Ecco perché

La pagella è della banca mondiale, che ha recentemente pubblicato il rapporto 2012 "doing business in a more transparent world", che valuta la cornice normativa entro cui si muovono le imprese. Siamo all'87esimo posto su 183 stati, in discesa di 4 posizioni rispetto all'anno scorso

I dati del rapporto coprono la regolamentazione in materia economica da giugno 2010 a maggio 2011 e danno una valutazione della competitività in base a dieci parametri standard che condizionano l'insediamento e lo sviluppo di un business nei paesi presi in esame. In pratica, la banca mondiale valuta tempi, costi e burocrazia necessari per avviare un'impresa, accedere al credito, ottenere un allacciamento elettrico o i permessi per costruire, pagare le imposte, stabilire chi ha ragione o torto in una causa commerciale

Dalla valutazione complessiva emerge che il paese in cui risulta più facile e trasparente investire è singapore, seguito da hong kong, cina, nuova zelanda, stati uniti e danimarca. Per restare in europa, il regno unito si piazza al settimo posto, la germania al 19esimo, la francia al 29esimo

Clicca sulla classifica per ingrandirla

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here