Fisco, come funziona il servizio “Se mi scordo” dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione

“Se mi scordo” è il servizio di avviso, tramite sms o e-mail, dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione. E’ dedicato a tutti i contribuenti che hanno un piano di rateizzazione attivo e/o che sono interessati a ricevere un promemoria sulla notifica di cartelle, avvisi di accertamento e avvisi di addebito, nonché sulle scadenze della definizione agevolata.

Secondo i dati emersi dal bilancio relativo ai primi 18 mesi di operatività del servizio, diffusi dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione, al 30 giugno 2018 sono state 264.923 le iscrizioni a “Se mi scordo”. Inoltre, quasi due contribuenti su tre versano il dovuto entro 30 giorni dal ricevimento dell’alert e tre contribuenti su quattro “salvano” una rateizzazione dopo essere stati avvisati del possibile rischio di decadenza.

Si può richiedere il servizio “Se mi scordo” direttamente in uno degli sportelli dell’Agenzia, oppure entrando nella propria area riservata. Bisogna poi inserire il numero di cellulare o l’e-mail su cui si desidera ricevere i messaggi e si verrà informati e aggiornati sulle scadenze.

Con tale servizio si verrà avvertiti se si è aderito alla definizione agevolata e si vuole essere avvisati prima della scadenza di ciascuna rata; prima che arrivi una cartella e se all’Agenzia delle Entrate-Riscossione è stata affidata la riscossione di una somma a proprio carico; se si ha un piano di rateizzazione attivo e non è stata pagata la metà del numero massimo delle rate previste per la decadenza; se si ha un piano di rateizzazione attivo e manca una sola rata da pagare per decadere.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here