Goldsmith Street, il progetto di case passive che è già un esempio per il futuro dell'edilizia

Le case passive, soprattutto per le tematiche legate alla riduzione dell'impatto ambientale, sono sempre più al centro del dibattito sul futuro dell'edilizia e dell'immobiliare in generale.

Il vantaggio delle strutture ispirate a questo concetto è che sono in grado di risparmiare fino al 90% dei consumi rispetto a un edificio tradizionale. Un risparmio che oltre a preservare l'ambiente in buone condizioni, può anche essere un sollievo significativo per le finanze delle famiglie.

Il concetto di casa passiva è nato in Germania quasi venti anni fa, e da allora ha ispirato molti progetti. Un progetto molto interessante è stato sviluppato nel Regno Unito, a Norwich, una piccola città situata a circa 200 chilometri a nord di Londra. Lì, nella via centrale di Goldsmith Street, è stato sviluppato un piano (promossa dal Consiglio Comunale) di 105 case basato sulla filosofia delle costruzioni passive.

Tutto è nato quando la consiglio Comunale di Norwich ha indetto un concorso internazionale per selezionare un progetto che si adattasse alle nuove esigenze. Lo studio di architettura Mikhail Riches è stato il vincitore, assumendo l'incarico di lavorare su un progetto che riqualificasse questa zona. L'obiettivo è che queste case a schiera diventino un'alternativa ai condomini sempre più presenti in città. "Il design cerca di reintrodurre strade e case in una zona della città che è altrimenti dominata da condomini del ventesimo secolo", afferma Hawley Mikhail.

Uno dei criteri principali utilizzati per sviluppare il progetto era scommettere su un modello a basse emissioni. Per questo, le case erano orientate verso sud e adattate ai requisiti necessari per ottenere la certificazione "Passivhaus". Di conseguenza, l'idea è stata articolata sulla necessità di fornire case soleggiate e piene di luce, qualcosa che, oltre a essere un elemento chiave in relazione al rispetto dell'ambiente, offre la possibilità di ridurre i costi di elettricità e riscaldamento.

A ciò si aggiunge che le pareti delle case hanno uno spessore di oltre 600 millimetri. I tetti sono posizionati a 15 gradi per massimizzare l'ingresso della luce solare garantendo al contempo che ogni edificio non blocchi la luce solare dalle finestre dietro di loro. Inoltre, sono stati incorporati alcuni elementi di design in bianco che aiutano a migliorare l'illuminazione delle stanze. Le finestre forniscono anche un filtro di protezione solare.

La maggior parte delle case ha una propria porta di accesso alla strada, una scala e una hall a livello della strada, oltre a una serie di aree comuni condivise con il resto degli inquilini della proprietà. In linea di principio, molte di queste case avranno un uso sociale per venire incontro alle esigenze delle persone con redditi più bassi.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here