Il canone rai sarà una nuova tassa sulla casa?

In arrivo la tanto attesa riforma del canone rai che, oltre all'innovativo inserimento in bolletta elettrica, potrebbe contenere un'amara sopresa per i proprietari di casa. L'ipotesi allo studio del governo è infatti quella di legare il pagamento non al numero di apparecchi televisivi, ma a quello delle abitazioni possedute: ovvero se ne possiedi tre, paghi tre volte

Con un emendamento alla legge di stabilità, il tanto odiato canone rai (che a gennaio 2014 ammontava a 113, 50 euro) sarà ridotto a 65 euro. L'importo dovrà essere versato congiuntamente al pagamento della bolletta elettrica, in forma mensile o bimestrale, fino a quasi scomparire nella percezione del consumatore. Sarà quindi collegata al pagamento dell'energia elettrica, indipendentemente dal possesso o meno di un apparecchio televisivo

E qui arriva la nota dolente per i proprietari di casa. L'importo del canone non collegato più al numero di apparecchi posseduti dipenderà invece dal numero di abitazioni possedute. Chi è proprietario di tre case, si vedrà recapitare in bolletta tre diversi canoni da pagare. Considerato che la gran parte delle famiglie italiane sono proprietarie di un solo immobile questo comporterà un gettito previsto per lo stato di 1, 8 miliardi

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here