Il giornale contro fini: la verità sulla casa a montecarlo

La guerra aperta tra "il giornale", il quotidiano diretto da vittorio feltri, e gianfranco fini, non concede sconti. Dopo le indiscrezioni sui rapporti tra la rai e la famiglia della compagna del presidente della camera, adesso è una casa a montecarlo al centro dell'attenzione. E sulle case è scivolato più di un politico, come sa bene l'ex ministro scajola (vedi notizia)

La questione nasce con la morte della vedova Anna Maria colleoni, che, fascista convinta, lascia dieci anni fa ad alleanza nazionale un'eredità di due miliardi e mezzo di lire, un terreno a monterotondo, case a Roma e a ostia, nonché un appartamento nel principato di monaco di 70 metri quadri con terrazzo

Secondo "il giornale" dal 2001 al 2008 l'appartamento rimase misteriosamente sfitto, nonostante le generose offerte arrivate da più parti. Poi viene venduto ad una società off-shore e i lavori di ristrutturazione dati in affidamento a una società di nome engeco. Il committente dei lavori ha un cognome sospetto: tulliani, ossia lo stesso dell'attuale compagna di fini. È suo fratello? è quanto crede "il giornale", che, fiutato il caso, he spedito un cronista a montecarlo

Arrivato al numero 14 di rue princesse charlotte, il giornalista legge sul campanello il cognome "tulliani". Suona, si presenta e poi il silenzio. Quindi, l'arrivo della polizia, con tanto di interrogatorio, foto segnaletiche e un invito a lasciare il principato

Sarà una casa a far cadere il presidente della camera, come spera "il giornale"?

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here