Il patrimonio immobiliare segreto del Vaticano tra le mura di Roma

Dopo il clamoroso arresto di monsignor Lucio Balda nell'ambito di un'inchiesta sulla sottrazione e divulgazione di documenti segreti, il libro Avarizia di Emiliano Fittipaldi sta gettando un'inquietante luce sul patrimonio immobiliare del Vaticano.

Secondo le rivelazioni del libro, l'Apsa, l'organismo che si occupa della gestione del patrimonio economico della Santa Sede, sarebbe proprietaria di migliaia di appartamenti a Roma che valgono cifre importanti. In tutto il Vaticano ce ne sarebbero circa cinquemila, ma in realtà neanche loro sarebbero consapevoli del loro effettivo ammontare.

Ma il patrimonio immobiliare non sarebbe circoscritto alle mura del Vaticano. Proprietà sarebbero presenti anche in Gran Bretagna, Svizzera e Francia. "Nel 2013 l'Apsa ha segnato in bilancio tre voci distinte: le proprietà in Inghilterra per 25, 6 milioni, quelle in Svizzera per 27, 7 mentrern case, negozi, palazzi e appartamenti in Italia e in Francia per appena 342 milioni. Ma in Vaticano sanno bene - si legge nel libro - che si tratta di una cifra sottostimata: il documento interno della Cosea fa chiarezza sul punto, specificando che il portafoglio contabile Apsa deve essere moltiplicato per ben sei volte"

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here