In Italia è boom del lavoro intermittente (grafico)

Per la prima volta l'istat diffonde i dati sulla domanda di lavoro da parte delle imprese italiane con contratto a chiamata, meglio noto come lavoro intermittente, o job-on-call. Le statistiche coprono il periodo dal 2006 al 2009 e il primo dato che spicca è la crescita di questa forma di lavoro: +75% in tre anni

Questa forma di contratto è stata introdotta nel 2003, ma solo dal 2006 è possibile disporre di dati. Dal grafico si nota come vi sia stata una brusca interruzione dea gennaio a giugno 2008, perché il suo uso fu fortemente limitato nei settori del turismo e dello spettacolo

Dalla sua reintroduzione è stato un vero boom, soprattutto nel settore alberghiero e turistico, che rappresenta una grossa fetta dell'insieme. Anche i settori delle costruzini e dell'agricoltura sono fortemente interessati dal lavoro a chiamata

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here