In Italia metà degli affitti sono in nero

La guardia di finanza ha riscontrato nel 2009 18 milioni di euro evasi dai proprietari di immobili che affittano in nero. Il record si raggiunge nelle grandi città, dove a pagare affitti altissimi di cui non si ha traccia sono i migranti che vivono in clandestinità nel nostro paese

Ma non solo, ad essere colpiti dalla piaga degli affitti in nero anche studenti universitari fuori sede e famiglie meno abbienti che in cambio di uno sconto accettano la mancata registrazione del contratto da parte del locatore

Per non parlare di seconde case o case vacanze, aree in cui l'evasione fiscale è maggiore e le indagini della finanza vanno a colpo sicuro.i controlli del 2009 hanno accertato un sommerso di 18 milioni di euro. L'evasione accertata sulle compravendite è stata di 5, 4 milioni di euro, mentre quella sulle locazioni di 12, 8 milioni

Secondo un recente studio del sunia, il sindacato degli inquilini, l'evasione riguarderebbe 1, 5 milioni di case in tutta Italia, per un sommerso pari a 13 miliardi. Senza contratto verrebbero locate il 40% delle case in Italia

Le città che guidano la classifica in nero del sunia: Milano, Genova, Roma, Vicenza, Napoli, Salerno, Torino, Varese, Firenze, Venezia. A seguire, Bari, Caltanissetta, Bologna, Pisa, Catania. Dalla lista nera si evince come il fenomeno sia maggiormente diffuso nei grandi centri dove è maggiore la presenza di migranti e studenti, secondo il sindacato inquilini target più "sfruttabili

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here