L’affitto medio di una casa negli Stati Uniti sale del 2,3% a 1.600 dollari (1.430 euro)

Il costo degli affitti negli Stati Uniti è aumentato del 2, 3% su base annua nel 2019, facendo registrare una rendita media di 1.600 dollari, circa 1.430 euro. A dirlo i dati del portale immobiliare Zillow. New York, Los Angeles e San Francisco sono le città statunitensi in cui la spesa per le locazioni è più alta.

Il reddito derivante dall’affitto di case negli Stati Uniti ha registrato il suo settimo anno consecutivo di aumenti, crescendo del 2, 3% nel 2019. Tuttavia, si tratta di un aumento relativamente moderato e che ha rallentato rispetto al 6, 5% registrato nel 2015. Questi sono i dati di Zillow.

Il costo medio di un affitto è stato di 1.600 dollari, circa 1.430 euro. Le aree metropolitane di New York, Los Angeles e San Francisco sono quelle in cui vengono pagati gli affitti più elevati.

“L’importo totale degli affitti pagati è aumentato ogni anno in questo decennio, ma questa tendenza può cambiare. Si stima infatti che l’apprezzamento dei costi degli affitti possa diminuire l’anno prossimo”, secondo Joshua Clark, economista di Zillow.

In termini assoluti, gli americani hanno pagato quasi 512 miliardi di dollari, circa 457.000 milioni di euro, in affitto quest’anno. Si tratta del doppio dell’importo pagato nel 2009.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here