La bolla negli usa si sblocca: i prezzi scendono e le vendite si riprendono

In alcuni paesi le leggi di mercato funzionano più rapidamente che altrove e certamente gli stati uniti ne sono un esempio. Dopo 3 anni di crisi, conseguenza della nefasta bolla immobiliare, la vendita di case nuove è aumentata del 5, 7% a settembre, mentre il prezzo medio è sceso del 10% rispetto ad un anno fa. Si tratta di una contrazione record dei valori immobiliari, che ha immediatamente riattivato il mercato

La forte diminuzione dei prezzi è dovuta in buona parte all'alto numero di pignoramenti. Sempre più famiglie americane, infatti, hanno perso la casa, aumentando così il numero di immobili in offerta. In questo modo il prezzo medio è arrivato 204.400 dollari (circa 148.000 euro), mentre un anno fa era 228.000 dollari

La ripresa delle vendite di case nuove, arrivata a 313.000 unità (dato annualizzato) non è stata uniforme in tutti gli stati. Al sud è infatti aumentata dell'11% e all'est del 9, 7%. Male invece il middle west, con un tonfo del 12%. In ogni caso lo stock di case nuove si sta riducendo in modo considerevole e in totale si riduce a sole 163mila unità

Di questo passo il settore delle costruzioni ha buone probabilità di riattivarsi nel giro di 6 mesi

Per quanto riguarda invece le case di seconda mano, che rappresentano in ogni caso la maggior parte del settore, a settembre si è registrato un -3% di vendite, con una caduta dei prezzi del 3, 5% annuale

Notizie relazionate:

Se ti compri casa ti diamo un permesso di soggiorno

Piuttosto che dare la mia casa alla banca, la distruggo (video)

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here