La crisi ha affievolito il sogno di una casa: diminuiscono le abitazioni di proprietà, aumentano quelle in affitto (grafico)

In Italia il numero di abitazioni di proprietà è più alto rispetto alla media europea, ma dal 2008 si assiste a un'inversione di tendenza rispetto al trend che ha caratterizzato gli ultimi trent'anni, con una riduzione della quota di famiglie che possiede la casa in cui vive e con un aumento di quelle in affitto e in usufrutto. A dirlo è bankitalia nel suo rapporto biennale sui bilanci delle famiglie 2012

Il 67, 2% delle famiglie possiede l'abitazione di residenza, mentre il 21, 8% è in affitto, il 7, 4% in usufrutto e il restante 0, 3% per cento a riscatto. Si tratta di una percentuale più alta rispetto a quella mediamente riscontrata nei paesi dell'area dell'euro, pari a circa il 60% delle famiglie (nel 2010), mentre in germania era il 42%, in francia il 55%

Nonostante ciò, dal 2008 al 2012 ( e in controtendenza con quanto registrato negli ultimi trent'anni) è iniziata la progressiva diminuizione della quota di famiglie in proprietà (-1, 2% dal 2012 al 2010), a fronte di un aumento di quelle in affitto (+0, 7%) e in usufrutto (+0, 5%)

Diffusione della proprietà
La proprietà dell'abitazione di residenza è maggiormente diffusa tra le famiglie il cui capofamiglia ha un'età compresa tra i 55 e i 64 anni (76, 7%) o è laureato (76, 5%), tra le famiglie con tre componenti 872, 7%), tra quelle residenti nei comuni con meno di 20.000 abitanti (69, 2%) o del centro 874, 5%). Il 71, 7% per cento delle famiglie il cui capofamiglia svolge un lavoro indipendente detiene un appartamento di proprietà, contro il 60, 6% di quelle il cui capofamiglia è un lavoratore dipendente

Affitto
A optare maggiormente per l'affitto sono le famiglie con capofamiglia più giovane e appartenenti al primo quinto della distribuzione del reddito familiare (rispettivamente 38, 6%). Nel caso di capofamiglia nato all'estero la quota di famiglie in affitto è addirittura triplicata (66, 1 per cento) o del 74, 8% superiore nel caso non possieda la cittadinanza italiana. Tra le famiglie in affitto, il 44% ha un contratto a canone libero (4+4) e il 32% dichiara di pagare un affitto inferiore ai prezzi di mercato

Immobili di proprietà pubblica
La quota di famiglie che vive in immobili di proprietà pubblica è del 5, 5%, pari a quasi un quarto del totale di quelle in affitto. In particolare, il 4, 8% delle famiglie vive presso abitazioni degli ex iacp e altri enti locali, mentre lo 0, 7% vive in abitazioni di proprietà di enti di previdenza (inps, inail) o di altri enti pubblici

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here