La dolcedrago si fa amara. Berlusconi inciampa nel mattone

Il presidente del consiglio silvio berlusconi stacca un nuovo assegno da 11 milioni di euro per sanare ancora una volta il bilancio della dolcedrago, la hoding capofila del mattone che il premier controlla per il 99, 5%

Il bilancio 2009 della compagnia, infatti, evidenzia come l'attivitá immobiliare continui a drenare risorse al premier: finora i finanziamenti concessi a tasso zero alla holding sono stati pari a 280 milioni. Quanto alla causa della drastica riduzione degli utlili nel 2009, sarebbe da attribuire alla riduzione dei proventi per interessi

Non stanno meglio le partecipate dolcedrago, ossia idra immobiliare che chiude il bilancio 2009 con una perdita di 7, 6 milioni di euro, e dueville, che è in rosso di 25, 59 mila euro. Insomma, al presidente del consiglio l'anno immboliare non è andato meglio che al resto delle holding, visto che i mancati ricavi sono dovuti in questo caso ai mancati ricavi da locazione degli immobili ancora in fase di ristrutturazione dopo che nell'esercizio 2009 si sono aggiunte quattro proprietá immobiliari di cui due a Roma, una a segrate e una a porto rotondo

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here