La grecia da rifare: baby pensioni, bonus assurdi, corruzione e sprechi

Il salvataggio della grecia tiene in questi giorni l'europa, e non solo, col fiato sospeso. Tutti sono d'accordo nel condannare il comportamento di atene: dati truccati, bilanci falsi e irresponsabilità diffuse. Ma allo stesso tempo se non ci si sbriga le conseguenze saranno gravi per tutti. E gli analisti avvertono, il contagio si farebbe sentire anche fuori dall'ue. L'america lo sa e preme su Angela merkel perché ponga fine alle incertezze

Ma come ha fatto la grecia ad arrivare a questo punto? errori grossolani da un lato, ma dal'altro è l'intero paese a funzionare in modo insostenibile. Ecco alcuni esempi, alcuni così assurdi da sembrare delle invenzioni

Gli stipendi dei dipendenti pubblici rappresentano il 40% del pil. Questo sarà il primo settore in cui tagliare drasticamente. In alcuni settori, oltre alla tredicesima e quattordicesima, ci sono bonus e premi ridicoli. Uno fra tutti: il bonus per chi arriva puntuale al lavoro

Alcuni extra hanno poi dell'assurdo. I forestali per esempio ricevono un'indennità per lavoro all'aria aperta. Ma forse la più clamorosa è la questione delle "zitelle d'oro": le figlie nubili dei dipendenti pubblici hanno diritto a una pensione ereditaria di mille euro al mese. Sono 40mila e costano allo stato 550 milioni l'anno

Per non parlare poi delle pensioni anticipate, fissate a 50 anni per le donne e 55 per gli uomini. Sono previste per 600 categorie ritenute usuranti, tra cui spiccano i parrucchieri, per i danni derivati dalle tinte,, i musicisti che suonano uno strumento a fiato, i presentarori televisivi, per gli effetti nocivi dei microfoni sulla salute

Gli enti inutili non si contano. Il più clamoroso è quello per la salvaguardia del lago kopais, un lago che si è prosciugato nel 1930

Per il presidente del governo papandreou non sarà facile tagliare questi privilegi e sopprimere enti inutili. Ma allo stesso tempo non ha altra scelta: l'aiuto per salvare la grecia non sarà dato finché non ci saranno garanzie sufficienti di una netta inversione di tendenza. Merkel è stata Chiara e sa che l'84% della popolazione tedesca non accetta il salvataggio

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here