La vendita di case di seconda mano negli usa soffre una forte caduta (grafici)

La vendita di case di seconda mano negli usa è scesa in maniera inaspettata a gennaio per il secondo mese consecutivo, sintomo del fatto che gli aiuti del governo americano sono insufficienti. Nello specifico, l'acquisto di case di seconda mano a gennaio è sceso del 7, 2%, fino a raggiungere un indice annuale di 5, 05 milioni di unità, una delle maggiori cadute della storia, secondo la national association of realtors

Nel mese di dicembre la vendita delle case di seconda mano aveva sofferto una caduta mai vista del 16, 2%. A gennaio il prezzo medio della vendita di case si è mantenuto inalterato intorno ai 164.700 dollari, lo stesso prezzo di gennaio 2009

L'aspetto positivo è che il numero di case invendute è diminuito dello 0, 5%. Al ritmo attuale di vendita, saranno necessari 7, 8 mesi per vendere le case, contro i 7, 2 mesi que erano necessari a fine dicembre

Per tipologia di mmobile, la vendita di case unifamiliari è scesa del 6, 9%, un indice annuale di 4, 43 milioni di euro, le vendite di appartamenti sono diminuite dell'8, 1%, con un indice del 620mila unità. Per zona, le vendite sono scese in tutte le regioni, ma il crollo - dell'11%- si è avvertito maggiormente nel nord-est

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here