Last day imu: il codacons denuncia disservizi e confusione tra i cittadini

Dopo la confusione, le file interminabili e i mille dubbi della vigilia, anche il last day imu non è stato da meno. L'ultimo giorno utile per il pagamento dell'imposta sulla casa si è trasformato in un copione già visto, dove le principali vittime ancora una volta sono stati i cittadini. Il codacons ha reso noto di aver ricevuto "centinaia di segnalazioni da parte dei cittadini alle prese con la nuova imposta municipale" e ha parlato di un vero e proprio "caos tra i contribuenti italiani"

L'associazione dei consumatori ha presentato un esposto alla procura di Roma per i supposti disservizi del call center 848.800.444 messo a disposizione dall'agenzia delle entrate per informazioni ai contribuenti in ordine alla tassa imu. "Numerose sono le segnalazioni pervenute- si legge nell'esposto- ´(...) e l'impossibilità di riuscire ad avere un contatto con il servizio messo a disposizione in quanto, a seguito delle ripetute telefonate, il contribuente dopo essere stato lasciato in attesa non riuscirebbe a parlare con nessuno poiché cade ripetutamente la linea"

E il codacons denuncia anche il caso di un pensionato a cui lo stesso caf avrebbe dato appuntamento per il 19 giugno, giorno successivo alla scadenza della priam rata, per compilare il modello f24

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here