Le città più care al mondo nel 2018: Milano nella top ten

Milano è tra le dieci città più care al mondo. A rivelarlo è il rapporto 2018 di Ubs Price and Earnings, secondo cui il costo della vita nel capoluogo meneghino (che occupa il settimo posto di questa classifica) è più alto persino di quello di Londra. A dominare questo speciale ranking, però, ci sono le svizzere Zurigo e Ginevra.

La ricerca analizza le 77 principali città del mondo, si basa sul costo della vita nelle 77 più grandi città al mondo, e tiene in considerazione un paniere di 128 beni e servizi standard rappresentativi delle abitudini di spesa di una famiglia europea composta da tre persone.

In generale, le città più care sono europee, ben sette tra le prime dieci. Mentre New York (quinta) e Tokyo (sesta) sono le prime piazzate extracontinentali. Milano, come detto, si assesta al settimo posto con un livello dei prezzi – fatto cento quello di New York – che tocca quota 95, 4.

Ma Ubs spiega che le quotazioni del mercato immobiliare falsano un po’ la classifica, visto che il termine di riferimento è New York, dove i prezzi delle case sono alle stelle. Roma si ferma al ventesimo posto (a quota 81) senza gli affitti, e al trentesimo con i costi degli immobili. Tra le metropoli più economiche ci sono Il Cairo, con un indice di 34, 6, oltre a Lagos, Kiev, Manila.

Milano, nella top ten delle città più care, è però appena 37esima (indice 60, 5) nella speciale classifica sul potere d’acquisto. In testa qui c’è Los Angeles, seguita da Zurigo Miami, Ginevra, Lussemburgo, Chicago, Toronto, Manama, Hong Kong e New York. In compenso l’Italia è il paese più economico per una tazzina di caffè: 0, 99 dollari a Roma.

Zurigo, Svizzera

Gtres

Zurigo è la città con il costo della vita più alto di tutto il mondo. Il livello dei prezzi arriva addirittura a quota 116, 8.

Ginevra, Svizzera

Gtres

Subito dietro si piazza un’altra città svizzera, Ginevra, che si ferma a quota 113, 4 (precedendo però Zurigo in quanto al valore delle retribuzioni salariali).

Oslo, Norvegia

Gtres

Sul terzo gradino del podio sale Oslo, nella Capitale norvegese, infatti, l’indice è di 107, 8.

Copenaghen, Danimarca

Gtres

Segue un’altra Capitale scandinava, la danese Copenaghen (106, 1) dove una tazzina di caffè costa in media 6, 24 dollari.

New York, Usa

Gtres

Per trovare la prima metropoli non europea bisogna scorrere fino alla quinta posizione, dove troviamo New York (che è anche il termine di paragone preso in esame).

Tokyo, Giappone

Gtres

Al sesto posto, poi, c’è la prima (e unica) città asiatica della top ten. Tokyo tocca quota 99, 5, ma è solo ventesima per potere d’acquisto.

Milano, Italia

Gtres

Al settimo posto c’è Milano che però è addirittura dietro a Roma (ventiduesima) nella classifica delle retribuzioni con un indice di 65, 2.

Londra, Inghilterra

Gtres

Segue Londra, che dopo lo scossone Brexit non esce dalla top ten ma si ferma all’ottavo posto con un indice di 92, 9.

Chicago, Usa

Gtres

Chicago, seconda città statunitense in classifica, è nona con un indice di 92, 7, di poco inferiore a quello londinese.

Helsinki, Finlandia

Gtres

La Capitale finlandese, che chiude la top ten delle città più care del mondo, è anche la terza scandinava presente tra le prime dieci in classifica.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here