Milano, il crowdfunding per finanziare parte di un grattacielo

Decisamente innovativo. Il progetto Torre Milano, un grattacielo nella zona della Maggiolina, dovrebbe concretizzarsi nel 2022 grazie anche a un progetto di equity crowdfunding. Ecco, nel dettaglio, il progetto dell’edificio e i termini della raccolta fondi.

Torre Milano si staglierà in un’area, quella della Maggiolina, notoriamente residenziale. Più precisamente, il grattacielo sorgerà in via Stresa e si occuperanno della realizzazione lo storico gruppo milanese Rusconi e il socio Storm.it.

Il progetto prevede che l'edificio si estenda lungo 86 metri d’altezza che ospiteranno 25 piani oltre 100 appartamenti di varie dimensioni, si va dai micro living da 45 mq fino agli attici da 300 mq degli ultimi piani. Si tratterà quindi di un gigante al centro di una zona piena di villette e basse palazzine con giardino.

Torre Milano sarà costruita in ottica ecosostenibile e in linea con gli standard più all’avanguardia, non mancheranno pannelli solari e sistemi di raccolta delle acque piovane per ottimizzare le prestazioni energetiche. L’investimento complessivo previsto raggiunge quota 45 milioni di euro, con una previsione di ricavi che si aggira intorno ai 59 milioni (prevedendo un prezzo medio di vendita di 5mila euro al mq).

I lavori dovrebbero partire nel 2019, attualmente sono in corso i lavori di svuotamento dell'area che precedono le demolizioni. La novità è rappresentata anche dalla partnership con Concrete, la piattaforma di equity crowdfunding alla quale è stata affidata una raccolta fondi fino a un massimo di 750mila euro.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here