Morosità per acqua, luce e gas: stop ai distacchi

Le forniture essenziali come acqua, luce e gas vengono garantite per tutti. Arera ha comunicato lo stop alle procedure di distacco anche per chi risulta moroso dal 10 marzo fino al 3 aprile per far fronte all’emergenza dovuta al coronavirus.

Sono coinvolti tutti i clienti in bassa tensione per quanto riguarda l’elettricità, mentre per il gas gli utenti con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno. Stop ai distacchi dell’acqua, infine, per tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.

La sospensione, come ha comunicato Arera, è fino al 3 aprile, salve ulteriori sospensioni, dopo quella data il fornitore interessato a disalimentare/ridurre la fornitura del cliente moroso dovrà riavviare le procedure “e procedere nuovamente alla sua costituzione in mora” come ha spiegato la stessa Arera.

È stato istituito un fondo di 1 miliardo presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali, in modo da garantire gli attuali e futuri interventi regolatori a favore di consumatori e utenti. L'Autorità ha anche differito una serie di termini per le scadenze più ravvicinate.

Inoltre, ha segnalato l'opportunità di rivedere i termini previsti dalla normativa vigente per l'approvazione (relativi all'anno 2020) delle tariffe della Tari in conformità al piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani, proponendo il differimento al 30 giugno 2020 del termine del 30 aprile 2020 attualmente previsto.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here