Mutui, il 40% degli italiani è in difficoltà a pagare le rate

Non è un quadro incoraggiante quello che emerge sul fronte mutui dalla terza edizione dell'indagine internazionale ing "case e mutui", svolta su un campione di circa 14.000 individui, 13.000 in europa e 1.000 negli stati uniti. A quanto pare, 4 italiani su 10 sono in difficoltà con le rate del finanziamento

L'indagine ha analizzato le nuove percezioni relative alla casa, le attese riguardo i prezzi degli immobili, come si affrontano i costi connessi all'abitazione e quali sono i fattori determinanti nella scelta del luogo in cui vivere. Ebbene, ben il 40% dei consumatori ha dichiarato di fare fatica a fronteggiare le spese che devono essere sostenute mensilmente per la casa

Si tratta di una percentuale in calo rispetto al 2013 (46%), ma comunque lontana dalla media europea, dove solo il 28% ha manifestato preoccupazione per gli oneri legati all'abitazione. Dati simili a quelli registrati nel nostro paese si trovano in polonia (42%), romania (43%) e spagna (46%). Dalla parte opposta troviamo paesi bassi (12%), lussemburgo (13%), germania e regno unito (19%)

Pagare la rata del mutuo, al giorno d'oggi, risulta spesso un impegno gravoso, tanto che il 36% dei consumatori europei, nell'impossibilità di fare fronte al pagamento di una rata del mutuo, ha indicato come migliore soluzione quella di un allungamento della durata del prestito; il 23% degli intervistati ha invece indicato come alternativa la sospensione temporanea del pagamento della rata per un periodo di tempo; il 18% la surroga; il 12% l'aiuto da parte del governo; il 7% la rivalsa da parte della banca sul bene ipotecato. Gli italiani intervistati, in particolare, per fare fronte al pagamento della rata in situazioni di difficoltà economica, hanno indicato l'allungamento del periodo per il saldo del debito e il sostegno da parte delle istituzioni

L'indagine ha mostrato anche che nella decisione dell'acquisto di una casa ad incidere sono il fattore prezzo e le caratteristiche. In merito alle aspettative sui prezzi futuri delle abitazioni, il 53% degli europei e il 56% degli americani hanno detto di aspettarsi un aumento il prossimo anno, mentre solo il 30% degli italiani (la percentuale più bassa fra i paesi monitorati) ha detto di attendersi un loro aumento

Per gli europei i fattori determinanti nella scelta della casa da acquistare sono la prossimità ai servizi (negozi, trasporti, ristoranti, supermercati e palestre), il costo del mutuo o dell'affitto, la sicurezza del quartiere, le dimensioni della casa e la presenza o meno di aree all'aperto (balconi, terrazzo o giardino). Molto importante, se non addirittura indispensabile, trovare un'abitazione vicino al proprio luogo di lavoro

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here