Passera "il governo pensa di ridurre o eliminare le tasse sulla compravendita

Non c'è ancora niente di concreto, solo la ferma volontà del governo. Quella di ridurre o eliminare le tasse sulla compravendita della prima casa, o delle abitazioni sotto una certa cifra. A dirlo è stato il ministro dello sviluppo economico, corrado passera "se riusciamo a mettere da pàrte qualche risorsa, questa è una delle cose che ci siamo messi in testa di fare"

Attualmente sulla compravendita delle abitazioni gravano le imposte di registro, ipotecarie e catastali. E non solo. Quando si acquista direttamente le abitazioni dall'impresa costruttrice si paga anche l'iva al 4%. Anche se già esistono delle agevolazioni sulla prima casa, ridurre o azzerare l'imposta sulla compravendita consentirebbe di rilanciare un mercato, quello edilizio, colpito duramente dalla crisi

Un'ipotesi al vaglio del governo- presente nella prima bozza sviluppo- era quello di eliminare l'imu sugli immobili invenduti. Poi scartata "non perchè non fosse una buona idea", ma perché, con le risorse necessarie, tra questa possibilità e quella di ridurre i costi sulle transazioni, ci è sembrato più logico trovare soluzioni a favore della compravendita

I principali beneficiari della riforma dovrebbero essere le giovani coppie e le persone con reddito medio basso. L'ipotesi ha incontrato il plauso dell'ance, che però spinge perchè il governo riesca a trovare le risorse per entrambe le iniziative

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here