Piano shock del governo: patrimoniale, ici, condono, dismissioni e più iva

Il famoso decreto per lo sviluppo, che doveva essere pronto il 20 ottobre, non si è ancora visto. Ma nel frattempo le cose per l'Italia sono anche peggiorate e la prospettiva del fallimento non è più giudicata impossibile. Durante la notte un vertice straordinario a palazzo chigi avrebbe elaborato un documento shock per l'economia: patrimoniale, condono fiscale, reintroduzione ici prima casa, vendita del patrimonio immobiliare di stato, un secondo aumento dell'iva

La crisi dell'Italia richiede ormai un piano di interventi forte e determinato, perché è a rischio la tenuta stessa del nostro paese. Lo spettro del salvataggio, con lo spread arrivato a 450 punti e il nostro debito venduto ormai a prezzo spazzatura, non è lontano. In questo quadro o il governo interviene immediatamente, come ha chiesto napolitano, o va a casa, o cadiamo tutti

Per questo circolano insistentemente queste ipotesi, che sarebbero uscite dal vertice notturno. Anche se berlusconi si è sempre dichiarato contrario, l'ipotesi della patrimoniale si fa sempre più vicina. I tecnici del tesoro stanno inoltre valutando tutte le modalità per la reintroduzione dell'ici prima casa e per la dismissione del patrimonio immobiliare dello stato, anche se nel frattempo si è saputo che parte di questo non è nemmeno censito

A completare il quadro non si è esclude un ulteriore aumento dell'iva, dopo quello già fatto a settembre, e uno condono fiscale

Si attendono novità che non potranno tardare troppo

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here