Pulizie di casa, come assumere una colf

Le pulizie domestiche sono un compito gravoso per cui spesso serve assumere un aiuto. Vediamo insieme come assumere una colf facendo tutto in piena regola.

Assumere una colf temporanea con libretto famiglia

Prima di tutto occorre distinguere se l’aiuto che si cerca è permanente o solo temporaneo. In quest’ultimo caso si può non procedere ad una assunzione ma retribuire il collaboratore domestico con il “libretto famiglia”.

In particolare, i libretti famiglia si possono usare per retribuire occasionalmente collaboratori domestici (per pulizia, giardinaggio, manutenzione ecc), baby sitter, insegnanti di ripetizione. Il valore nominale dei titoli di pagamento include, nel costo orario di 10 euro, compenso, contributi e assicurazione. Il versamento viene fatto all’Inps tramite F24 Elide o pagamento elettronico. Il compenso verrà poi erogato dall’Inps al lavoratore.

Come assumere una colf in regola

Se invece si intende avvalersi di una collaborazione prolungata occorre tenere conto che i costi relativi al contratto di lavoro comprendono una paga minima oraria fino a 8, 21 euro con contributi fino a 2, 11 euro per ogni ora di lavoro. La procedura è semplificata, in quanto non è necessario redigere la busta paga né compilare un F24, ma si possono utilizzare i bollettini precompilati Inps.

I documenti necessari all’assunzione, che il lavoratore deve presentare al datore di lavoro (in copia), sono: il documento di identità, il codice fiscale, i documenti assicurativi e previdenziali, la tessera sanitaria, documentazione sullo stato di salute, eventuali attestati professionali.

Se il collaboratore è extracomunitario, in caso abbia il permesso di soggiorno, si segue la procedura prevista per i lavoratori italiani.

Come comunicare all’Inps l’assunzione di una colf

La comunicazione dell’assunzione va fatta all’Inps entro le ore 24 del giorno prima dell’inizio del rapporto di lavoro, anche se festivo. Non occorre alcuna comunicazione con modello Unilav ai centri per l’impiego.

La comunicazione avviene tramite portale Inps, tramite numero verde Inps o attraverso consulenti abilitati.

Assunzione colf, cosa si rischia se non si è in regola

Chi non è in regola con le assunzioni di un collaboratore domestico rischia l’arresto o un’ammenda, in caso si tratti di lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here