Rumori che corrono sul datagate, sull'elezione dei senatori e sulla fusione facebook-whatsapp

Datagate, la germania espellerà il numero uno della cia a berlino: il governo tedesco espellerà il rappresentante dei servizi americani a berlino, dopo che mercoledì è emerso un nuovo caso di spionaggio in germania. È stata aperta una nuova inchiesta su un secondo agente dei servizi segreti che avrebbe venduto informazioni agli usa dopo essere stato assoldato dalla cia. Uno scandalo non digerito dalla cancelliera tedesca Angela merkel che ha affermato: "vedo una differenza di principi molto grande rispetto ai compiti dell'intelligence dopo la guerra fredda" (tgcom24)

Riforme, trovato l'accordo sull'elezione dei senatori: dopo lo stop di giovedì, la commissione affari costituzionali del senato ha approvato l'emendamento al ddl riforme sulle modalità di elezione indiretta dei senatori da parte dei consigli regionali. La nuova versione va incontro alle obiezioni formulate da lega nord e ncd, secondo le quali il testo danneggiava i partiti piccoli a vantaggio dei grandi. Il testo dovrebbe stabilire che i senatori vengano eletti nei consigli regionali "con sistema proporzionale", mentre viene omessa l'espressione "tenuto conto della consistenza dei gruppi parlamentari". Questa clausola avrebbe escluso la possibilità di eleggere come senatore gli esponenti dei partiti più piccoli (ilsole24ore)

Indagine esplorativa dell'ue sulla fusione facebook-whatsapp: l'unione europea ha avviato un'indagine esplorativa sull'acquisizione di whatsapp da parte di facebook. A renderlo noto il wall street journal, che però ha fatto sapere che è stato lo stesso mark zuckerberg a chiedere una valutazione dell'accordo alla commissione europea per evitare che i 28 paesi lanciassero singoli procedimenti contro l'acquisizione. Ma a preoccupare l'ue sarebbe anche la quantità di dati personali dei clienti europei nelle mani di un unico gestore americano (corriere.it)

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here