Rumori che corrono sull'elezione del presidente della repubblica e sul faccia a faccia tra ue e grecia

Elezioni quirinale, il quarto scrutinio dovrebbe essere il decisivo: è iniziata questa mattina la seconda giornata di votazioni per l'elezione del presidente della repubblica. Dopo il nulla di fatto di ieri, anche il secondo e terzo scrutinio potrebbero, e dovrebbero, concludersi allo stesso modo. Il momento cruciale, a questo punto, sarà la quarta votazione di sabato, quando il quorum dovrebbe dare al pd la possibilità di eleggere il suo (fino al momento) unico candidato, il giudice costituzionale sergio mattarella. Una scelta che, di fatto, ha rotto il famoso patto del nazareno, perché si tratta di un personaggio non molto gradito a silvio berlusconi (ilsole24ore.com)

Faccia a fraccia tra grecia e unione europea: dopo i festeggiamenti per l'elezione di alexis tsipras, il popolo greco attende ora che le promesse fatte in campagna elettorale si trasformino in realtà. E tra queste c'è la ridiscussione dei paramentri da rispettare nell'ambito dell'unione europea. Tra grecia e ue è il momento del faccia a faccia. Dopo la visita del presidente dell'europarlamento, martin schulz, è ora in programma un incontro tra il presidente dell'eurogruppo, jeroen dijsselbloem, e il nuovo primo ministro greco. L'obiettivo è capire quali siano le linee guida del programma economico di tsipras (repubblica.it)

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here