Troppi agenti immobiliari e poche compravendite?

La crisi del mercato immobiliare non è finita. La pensa così il 60% degli operatori del settore, che crede anzi sia "profonda e di lungo periodo". Solo il 33% pensa invece che il peggio sia "ancora in corso ma con un mercato che si sta stabilizzando". È quanto emerge dall’indagine "agenzie immobiliari allo specchio: operatività ed organizzazione in tempi di crisi"

Secondo il rapporto, realizzato in collaborazione con studio lascar, la percezione dell’instabilità del settore è una realtà che vivono tutti i giorni gli agenti immobiliari: "le compravendite residenziali - rileva mauro danielli - sono diminuite del 30% rispetto al 2006 (vedi il grafico). Da 850.000 sono scese a 600.000 nel 2009. Nonostante gli incrementi del primo semestre dell’anno "per riportarci ai livelli del 2006 l’incremento delle compravendite dovrebbe essere del 40%"

Le agenzieinvece sono pressoché raddoppiate passando dalle 23.512 del 2000 alle 41.500 del 2009. Tra diminuzione delle compravendite e aumento degli operatori il numero di compravendite annue per singolo agente è passato da 8 a 6 con una evidente contrazione dei ricavi e conseguente riduzione degli utili

Vedi nel dettaglio l'evoluzione del numero di agenzie immobiliari
I principali franchising

E le compravendite negli ultimi anni

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here