Una coppia gay compra la casa di wojtyla a madrid

Alcuni anni fa un'anziana signora di madrid lasciò in eredità un piccolo appartamento a Giovanni Paolo II. 35 metri quadrati nella calle della paloma, in pieno centro storico. Una coppia composta da due uomini, cinque anni dopo, comprò la casa. Uno due, Alberto, vive ancora lì, con il suo nuovo compagno, poi diventato marito, e conserva l'atto di vendita firmato da carol wojtila

Era il 1998 e in spagna non c'era ancora la legge sul matrimonio omosessuale e il caso vuole che miguel angel, il marito di Alberto, sia il presidente del cogam, l'associazione per i diritti di gay, lesbiche e transessuali. Quando chiamò perché era interessato ad acquistare l'appartamento, rimase sorpreso: a rispondere fu il nunzio apostolico lajo kana

"La chiesa non ci vuole, ma quando si tratta di fare affari sono tutti benvenuti". Del resto si sa, pecunia non olet, come recitava la massima Latina. Di fronte al denaro tutto cede, anche le convinzioni della chiesa secondo cui le coppie omosessuali attentano contro la creazione umana. Ma non contro i conti vaticani

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here