Una soluzione in cinque punti per l'emergenza casa

Il bisogno abitativo è ancora forte in Italia, ma mutui inaccessibili, tassazioni alle stelle e un mercato dell'affitto proibitivo rendono la casa un miraggio. A lanciare l'allarme è stata l'ance nel corso dell'homeday dedicato al mattone. Durante l'incontro, al quale hanno partecipato il ministro delle infrastrutture, il presidente dell'abi ed esponenti dell'anci, sono state proposte anche possibili soluzioni all'emergenza

Il bisogno abitativo
Il ministro delle infrastrutture maurizio lupi, il presidente dell'abi Antonio patuelli ed esponenti dell'anci hanno partecipato alla giornata dedicata alla casa intesa come esigenza sociale e come motore dell'economia"oggi- ha detto il presidente dell'ance Paolo buzzetti- il bisogno il casa non manca: tra il 2004 e il 2011 si sono create 316mila nuove famiglie ogni anno, mentre le abitazioni messe in cantiere sono state 228mila. Da questo confronto, risulta una domanda di abitazioni non soddisfatta pari a 700mila unità"

Mutui, tasse e affitti proibitivi
Eppure esistono gravi ostacoli alla soddisfazione di questo bisogno abitativo. In primis i mutui. Dal 2007 al 2012 i mutui per l'acquisto di un'abitazioni sono crollati di oltre il 60%, con un calo del 18% registrato nel primo semestre dell'anno in corso. E che dire delle imposta sulla casa? dal 2012 al 2014 la tassazione sulla seconda abitazione aumenterà del 21%

Ma le cose non vanno meglio per le abitazioni locate. Le tasse su una seconda casa affitta dal 2012 al 2014 aumenteranno del 3, 5%. Questo pesa sia sui proprietari che su gli inquilini che spesso, a causa della difficile situazione economica, sono in difficoltà con il pagamento del canone. L'ance ha rivelato, infatti, che negli ultimi cinque anni gli sfratti sono cresciuti del 54, 5%

Le proposte
Le mututate circostanze fanno si che se "nel 2007 servivano tre anni per mettere da parte i soldi necessari a dare la quota contante per comprare casa nel 2013, invece ce ne vogliano circa 8 quasi il triplo". Per risolvere questa situazione di emergenza l'ance ha avanzato cinque diverse proposte

1) tassazione equa e stabile: stabilizzare una volta per tutte la tassazione sulla casa nella legge di stabilità

2) mutui più accessibili: rendere operative le misure che prevedono il trasferimento dei fondi dalla cdp alle banche per l'attivazione dei mutui

3) incentivare gli affitti: estendere la cedolare secca a tutti i soggetti, imprese comprese

4) stabilizzare gli incentivi per le ristrutturazioni e l'efficienza energetica

5) un grande piano di edilizia sociale a basso consumo di suolo per creare un parco alloggi a disposizione dei consumi per le fasce deboli e debolissime

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here