Usa, brusca battuta d'arresto per il mercato immobiliare

Il mercato immobiliare statunitense dá segnali di cedimento. Dopo gli ottimi numeri del periodo estivo, infatti, il mattone a stelle e strisce ad ottobre ha segnato una battuta d'arresto mensile, con un -7, 7% nelle vendite.

A dirlo è l'analisi del truppo Re/Max da cui emerge che ottobre e gennaio sono stati gli unici due mesi dell'anno ad aver registrato una diminuzione di vendite rispetto allo scorso anno. La battuta d'arresto in termini annuali è stata dello 0, 8%.

L'analisi di Re/Max analizza l'andamento del mercato in 53 aree metropolitane. Il prezzo medio di tutti gli immobili venduti ad ottobre è stato di 205mila dollari, quindi del 6, 5% maggiore rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda l'offerta di case in vendita, si è registrato un aumento del 13, 1%.

Laissez Vos Commentaires

Please enter your comment!
Please enter your name here